Prenota subito telefonicamente: +39 340 7281356

Accoglienza familiare e confortevole per le tue vacanze o il tuo soggiorno a Recoaro: prenota direttamente dal nostro sito web o telefonicamente

PRENOTA DA QUI: miglior prezzo garantito!

Le 52 gallerie: la guerra nel monte Pasubio

Le 52 gallerie: la guerra nel monte Pasubio

La strada delle 52 gallerie è un capolavoro di ingegneria che durante la Grande Guerra fermò l'offensiva austriaca verso la pianura vicentina, proteggendo il grosso delle truppe italiane stanziate sull'Isonzo prima e sul Piave poi, durante uno degli inverni più freddi e nevosi di tutto il secolo.

10 mesi di lavoro (esattamente 100 anni fa, tra marzo e dicembre 1917), oltre 6 chilometri e mezzo di strada, circa 1000 metri di dislivello (da Bocchetta Campiglia fin quasi alla cima del massiccio, dove iniziava la retrovia del fronte italiano-austriaco), fino 1500 cariche al giorno per aprire una via sicura verso la cima del Monte Pasubio.

Il percorso della strada delle 52 gallerie: per chi ama la montagna e la storia

La strada delle 52 gallerie del Monte Pasubio è una strada che viene percorsa ogni anno da migliaia di appassionati e sportivi, un luogo della memoria unico, in cui la Prima Guerra Mondiale ha lasciato segni immensi ed indelebili.
Si stima che siano fra trenta e trentacinquemila le persone che vengono a percorrerla ogni anno, anche da fuori provincia, da fuori regione, moltissimi anche dall’estero.
Recentemente sta inoltre prendendo forma l’idea di chiedere che la strada possa essere inclusa fra i siti UNESCO patrimonio dell’umanità, per come in essa sono venuti a unirsi, in maniera indissolubile, natura, storia e ingegno umano.

Protagonista della costruzione dell'epica opera ingegneristica fu la 33ª Compagnia minatori del 5º reggimento dell'Arma del Genio, guidata dal tenente Giuseppe Zappa e poi dal capitano Corrado Picone, e con all'attivo il sottotenente Ugo Cassina.
Lavorarono pressochè alla cieca, non erano presenti carte e rilievi topografici e, data la natura frastagliata del terreno roccioso, non potevano stabilire un preciso tracciato, ma ne nacque un capolavoro assoluto di ingegneria militare.

Le 52 gallerie: la guerra nel monte Pasubio

Le 52 gallerie: la guerra nel monte Pasubio

Iniziarono i lavoro in soli 20 soldati e li finirono in oltre 600: dopo un ordine di costruire un percorso alternativo alla Strada degli Scarrubi, nel versante opposto troppo esposto ai bombardamenti nemici, la 33esima compagnia minatori si mise all'opera ad inizio del 1917 ed a dicembre dello stesso anno completò l'opera.

Realizzarono un percorso complessivo di 6300 metri, di cui 2300 nascosti in 52 gallerie scavate con le mine, che detonarono con un ritmo che arrivava alle 1500 esplosioni al giorno, e 40 perforatrici.
Il restante del percorso fu scavato in mezza costa, con una pendenza che arriva al massimo al 22%, con una larghezza di almeno 2 metri che permettesse alla strada di essere transitata contemporaneamente in ambo i sensi dai muli carichi dei rifornimenti da e verso il fronte.

Per percorrere le 52 gallerie sono necessarie 3 ore di cammino... 3 ore dedicate all'attività all'aria aperta, alla montagna e alla natura, alla memoria... all'ascesa nella storia!

Le 52 gallerie: la guerra nel monte Pasubio

Mostra: La strada delle gallerie ha cento anni

A Schio (Vicenza), a Palazzo Fogazzaro, è inoltre possibile visitare una delle più affascinanti mostre dedicata alla strada delle 52 gallerie.
Apertura della mostra dal 26 marzo al 24 settembre 2017

La mostra si articola in 3 sezioni, ognuna con un suo tema ed un suo senso concluso, con un suo titolo ed un suo specifico allestimento. All’interno di ogni sezione le fotografie (integrate anche da certi documenti o cartine o oggetti) sapranno raccontare un pezzo di storia, accompagnandosi ad un breve testo a parete che porti alla luce particolari e dettagli delle immagini che altrimenti sfuggirebbero via. L’insieme dei nuclei, e delle storie, composti insieme come le tessere di un puzzle, ricostruiranno e racconteranno i cento anni della strada.

Visita il sito ufficiale "stradadellegallerie.it"

La Raste B&B è un punto di partenza strategico per moltissime gite in montagna, tra cui il percorso delle 52 gallerie: approfittane subito, verifica la disponibilità di una camera e goditi una magnifica vancanza in montagna

Verifica la disponibilità della camera per il tuo soggiorno a Recoaro Terme
  1. Data di arrivo*
    Scegli la data di arrivo
  2. Data di partenza*
    Scegli la data di partenza
  3. Persone*
    Indica il numero di persone che soggioneranno al B&B
  1. Nome e Cognome*
    Inserisci il tuo nome e cognome.
  2. Email/Telefono*
    Inserisci il tuo indirizzo email o un numero telefonico per essere contattato
  3. Messaggio
    Input non valido
  4. Policy*
    L'accettazione del trattamento dei dati personali è fondamentale per poter inviare la richiesta.

Bed and Breakfast: dove l'ospitalità è di casa, tra le montagne delle Piccole Dolomiti

WiFi gratuito

A disposizione di tutti gli ospiti, in ogni stanza del B&B

Parliamo inglese

E per altre lingue, ci possiamo organizzare sicuramente!

Mappe di Recoaro

Per trovare un ristorante o fare una passeggiata

Aria condizionata

Non serve! Anche in estate si dorme senza soffrire il caldo

Feste e Manifestazioni

Tengono viva l'atmosfera di Recoaro durante tutto l'anno

Le Piccole Dolomiti

Perfette per tutti coloro che amano la montagna!

La Raste Bed & Breakfast

Via Ragazzi del 99, 1
36076 Recoaro Terme (VI) ITALY

+39 340 7281356
+39 0445 75143
info (at) laraste.it

  • English (UK)
  • Italian (IT)

Verifica la disponibilità

  1. Arrivo*
    Scegli la data di arrivo
  2. Partenza*
    Scegli la data di partenza
  3. Persone*
    Indica il numero di persone che soggioneranno al B&B
  1. Nome*
    Inserisci il tuo nome e cognome.
  2. Email/Tel*
    Inserisci il tuo indirizzo email o un numero telefonico per essere contattato
  3. Messaggio
    Input non valido
  4. Policy*
    L'accettazione del trattamento dei dati personali è fondamentale per poter inviare la richiesta.